#marbetperte

La cravatta per lui (o per lei?)

Ciao, mi chiamo Claudia e adoro il cucito creativo!

Splendide amanti del cucito, nei prossimi mesi ci terremo compagnia con molti progetti carini e facili da realizzare anche per chi è alle prime armi. Siete pronte?

 

Claudia Bosticco | Un'idea nelle braccia

In questo articolo ci dedichiamo ai maschietti, in vista di un compleanno o di un anniversario, in modo che ognuna di voi sia in grado di capire che un regalo handmade è molto romantico, ricordando però che si può anche fare un regalo a noi stesse… La cravatta è un’accessorio  popolare  che può essere usato fuori dal tradizionale contesto dell’ufficio, si tratta di un’accessorio tipicamente maschile declinato al femminile per chi sa apprezzare la qualità di un outfit accattivante. E’ conosciuta per essere realizzata inizialmente in tessuto 100% seta, ma oggi può essere realizzata anche in altri tessuti. Io ho scelto il migliore in cotone, creato dalla Fabricart che è 100% biologico; grazie all’effetto naturale della fibra si addice ad un look estivo. Il pattern d’ispirazione mandala fa parte della collezione Luminous, è discreto e lo rende perfetto per l’ambiente lavorativo ma anche per il tempo libero più raffinato. Importante è  rifinire la cravatta con un’interfodera che aiuta a mantenere la forma; io ho da sempre utilizzato gli stabilizzatori di Freunderberg, in questo caso il Thermolan. Ho voluto realizzarla interamente a mano per poi insegnare la tecnica anche a chi non possiede una macchina da cucire.

Cucire a mano

Normalmente il cartamodello è formato da tre pezzi:

  1. pala (parte anteriore)
  2. scollino (il sottocollo)
  3. coda (parte posteriore).

A questi si aggiunge un passante che serve per tenere la coda della cravatta ferma una volta indossatala.

Viene tagliato un quadrato di tessuto solitamente cm. 75 x 75 dove si posizionano i 3 cartamodelli di traverso in quanto il taglio deve essere eseguito a 45°.
Con un gessetto per sarti vengono delineati i bordi del cartamodello; fatto questo si passa al taglio. Ho voluto sperimentare ed ho eseguito un taglio unico proprio per non spaventare le neofite e mostrare che tutte le strade portano a Roma.

Una volta tagliata la cravatta si passa alla cucitura della fodera sulla pala e sulla coda; nel mio caso non ho cambiato tessuto.

Successivamente si passa alla fase della cucitura;  si inserisce lo stabilizzatore all’interno e si procede con punti nascosti.

Ho cucito l’etichetta ed ho eseguito una stiratura finale.

Questo è il risultato, che ne dici?

Cravatta Claudia Bosticco | Un'idea nelle braccia
Claudia Bosticco con Cravatta in tessuto Fabricart

CREDITS

Ciao, sono Claudia e adoro il cucito creativo! Dopo aver concluso gli studi ed anni di lavoro dietro la scrivania e la poltrona odontoiatrica ho aperto un mio laboratorio creativo, forte della passione trasmessami dalla nonna.

Grazie alla frequentazione di numerosi corsi di spcializzazione, ho potuto apprendere svariate tecniche creative. Attualmente mi dedico all’insegnamento organizzando corsi di taglio e cucito. I corsi sono rivolti alle persone di qualsiasi età e genere desiderose di apprendere l’arte del cucito.

Il mio obiettivo è quello di insegnare a cucire a macchina ed a mano, ad eseguire le riparazioni a livello sartoriale e a realizzare accessori e  capi d’abbigliamento partendo da zero, utilizzando varie modalità tra cui quella senza cartamodello e la mia adorata tecnica del free-motion che io declino in ogni mia creazione.

Fb: Unideanellebraccia

Ig: Claudia_Bosticco

La tshirt personalizzata senza cucire.

“Mamma, cosa mi metto?”

Io le dico “Non metterti sempre gli stessi vestiti” lei risponde “Non ho niente da mettermi mamma!”. Ma pensa te! Proprio una femmina.
Vogliono essere originali e uguali a tutti gli altri ragazzini allo stesso tempo. Che tu compri al mercato spendendo poco o in negozi di marca svuotando il portafogli il risultato sarà pressapoco lo stesso, saranno in un modo o nell’altro uguali a tutti gli altri. Ma l’originalità?
Il gusto di sentirsi dire “Ma dove l’hai presa quella maglia? …fighissima!”?

Oggi proviamo a unire lo spendere poco ed essere originali.
Non è difficile, basta sapere dove andare, in merceria ad esempio, ossia un fashioncustomstore, un negozio in cui puoi trovare materiali per realizzare personalizzare capi nuovi o quelli che hai già.

E ora facciamo per ‘sta figliola una maglia nuova, mica la faremo andare in giro nuda!

Materiali necessari

  • un pezzo di nastro in microfibra Marbet Due
  • velina termoadesiva
  • carta matita forbici e cutter

Il nastro in microfibra è perfetto per questo progetto, non sfila e puoi lasciarlo a taglio vivo, così puoi fare tutto senza cucire.

tshirt con scritta love

Gli step

  1. Disegna le lettere su carta e riportale sul nastro con la matita.
  2. Stira la velina termoadesiva sul retro del nastro senza togliere la carta protettiva. La velina termoadesiva Marbet è infatti un sottilissimo foglio di colla, nella confezione lo trovi adagiato su una carta che assomiglia molto alla carta forno e che ti permette di realizzare delle patch di tua fantasia. Basteranno pochi secondi di ferro da stiro e la colla si trasferirà sul nastro in microfibra come fosse una figurina, la carta la toglierai al momento in cui dovrai attaccare la decorazione.
  3. Ritaglia le lettere disegnate e togli la carta,
  4. Posiziona la scritta in negativo su una maglia e quella in positivo sull’altra
  5. Posiziona le applicazioni
  6. Stira con panno stiro Marbet. Ti serviranno 15/20 secondi a temperatura cotone.

E ora…“Tesooorooooo… guarda che ti ha fatto mamma!”

CREDITS

Questo articolo è stato scritto da Silvia Zuccherelli, la tshirt è opera sua e il materiali sono di Marbet.

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google